Arriva il farmaco irreperibile ma ora pensiamo già al futuro

LECCE- Buone notizie dal reparto di Urologia del Presidio Ospedaliero “Vito Fazzi” diretto dal Dott. Antonio Filoni. E’ finalmente giunto il farmaco irreperibile e determinante per la cura della signora Lucietta Totaro, operata di tumore alla vescica nel 2012.

“Si comunica che il farmaco (BCG bacillo di calmette guarin) è arrivato il giorno 3 gennaio -si legge nella nota Asl inviata alla nostra redazione- Da lunedì 12 gennaio si procederà all’instillazione dello stesso”.

Ma ora bisogna pensare già al dopo, a quando termineranno questi flaconi. Saranno nuovamente irreperibili? La signora Totaro comunque insiste sulla possibilità di poter passare alla terapia sostitutiva, che a detta anche del suo medico, risulterebbe essere più efficace.

Si tratta della somministrazione elettrostimolata (EMDA) di mitomicina intravescicale, una terapia che al Fazzi ancora non viene presa in considerazione. Una questione che, grazie all’impegno preso dallo stesso neo direttore generale Asl Giovanni Gorgoni, si spera di sbloccare.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*