Eseguito un espianto multiorgano: da un dramma, un dono di vita

LECCE- Un miracolo di Natale, reso possibile dall’amore grande di una persona che, lasciando questa vita, ha deciso di donarla ad altri. Nella notte tra il 25 ed il 26 dicembre un uomo di 60 anni è deceduto nell’ospedale di Casarano ed i medici hanno effettuato un espianto multiorgano: fegato, reni e cornee.
“Il percorso –è spiegato sul sito istituzionale della Asl- è iniziato nel pomeriggio del 25 dicembre con l’insediamento del collegio medico per l’accertamento della morte encefalica di un paziente colpito, alla vigilia di Natale, da una gravissima emorragia cerebrale.  Alla fine del prescritto periodo di osservazione, una equipe giunta da Bari ha eseguito il prelievo del fegato che è stato poi inviato, tramite aereo dedicato, al policlinico “Tor Vergata” di Roma. I reni sono invece stati prelevati da chirurghi dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce e inviati al Policlinico di Bari.

Le cornee sono state prelevate da parte di medici della Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale di Casarano e sono destinate alla Banca delle cornee di Mestre. L’equipe di Anatomia Patologica dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce ha fattivamente collaborato effettuando gli esami istologici per definire l’idoneità degli organi al trapianto”.

Non si sa se gli organi siano già stati impiantati, ma di certo una persona potrà vedere ed altre tre persone potranno vivere grazie ad un fegato e a due reni sani.

A nome della Asl di Lecce, la responsabile delle comunicazioni istituzionali, dott. Sonia Giausa, tiene ad informare che la “nostra struttura è pronta a sostenere la donazione”, ma i dati parlano di poche donazioni di organi. Ecco perché le equipes sostengono costantemente una campagna di informazione, soprattutto nelle scuole, per educare ad un gesto che può salvare la vita, tante vite.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*