Lecce: una sola offerta per l’acceleratore lineare, si velocizzano i tempi nella cura del cancro

LECCE- Una sola offerta per l’acquisto dell’acceleratore linerare a Lecce, il macchinario che consentirà la diagnosi più precisa e veloce dei tumori. Alla Asl è pervenuta una sola busta, quella della ditta svedese Elekta Spa di Stoccolma. La californiana Varian Medical Systems (produttrice del True Beam) ha deciso di non partecipare. A renderlo noto è l’associazione Salute Salento.

La commissione effettuerà la verifica della congruità dell’offerta prima dell’apertura dell’unica busta, fissata per lunedì 22 dicembre alle ore 9.30.

La procedura di gara, iniziata il 22 settembre scorso con un “Avviso volontario per la trasparenza ex ante”, ha permesso di contenere i costi, fissando il tetto massimo di spesa a 2,7 milioni di euro. Alla Asl di Brindisi hanno acquistato da poco un acceleratore completo, non top di gamma, per 3,100 milioni di euro.

La consegna dell’acceleratore per la radioterapia dovrà avvenire entro il 31 dicembre 2015.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*