Stabilimenti balneari, una legge per salvare chi ha investito per anni

LECCE- I titolari degli stabilimenti balneari chiedono a istituzioni e parlamentari che si tuteli il loro diritto a restare sul mercato dopo aver investito per tanti anni sui loro stabilimenti.

Nelle scorse ore l’incontro sindacale nella sala conferenze della Confcommercio, con tutti i titolari di stabilimenti balneari della provincia di Lecce e delle delegazioni di Brindisi e Taranto, per discutere in merito alla riforma della disciplina nazionale e regionale del demanio marittimo e il mantenimento delle strutture durante il periodo invernale.

Essere costretti a smontare le strutture ha dei costi e impedisce di sfruttare le opportunità della destagionalizzazione delle zone marittime: a mare si può andare tutto l’anno basta saper offrire servizio ed eventi che sappiano attirare il turista, sostengono i gestori.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*