Due medici invece dei sei previsti: emergenza nel reparto di Oncoematologia Pediatrica

LECCE- E’ un reparto d’eccellenza, nel padiglione Oncologico del Vito Fazzi di Lecce, in cui ogni anno vengono curati centinaia di bambini. È diretto dalla dott.ssa Assunta Tornesello, ogni giorno prestano la propria opera decine di volontari e conta sull’impegno dell’associazione genitori oncoematologia pediatrica “per un sorriso in più”, ma fa i conti con la carenza di medici. È il reparto di Oncoematologia Pediatrica di Lecce. La delibera prevedeva una pianta organica composta da un primario più sei medici e invece, al momento, ci sono il primario -la dott.ssa Tornesello, appunto- e due medici, uno dei quali è ora in maternità. Una situazione insostenibile.

L’associazione è stata ricevuta a bari dal direttore sanitario Ottavio Narracci e dall’assessore Donato Pentassuglia e spera in tempestivi margini di miglioramento.

In questo reparto ci sono delle aule perché i piccoli degenti non perdano lezioni scolastiche, sale giochi e relax, una palestra per la riabilitazione, una beauty room, una cucina, una biblioteca con i libri recentemente donati da Sunrise onlus di Maria de Giovanni. Un piccolo mondo colorato in cui i bambini godono della professionalità dei medici mentre vivono nella bambagia dell’amore delle mamme, dei papà e dei volontari. Un piccolo mondo eccezionale, che non è pensabile perdere. 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*