Operazione “Aequanius”: Giannuzzi prosciolto da ogni accusa

GUAGNANO– In riferimento ai fatti dell’operazione “Aequanius” riportati dalla stampa locale il 26 marzo scorso con la quale, con un blitz dei carabinieri, furono arrestate sette persone per fatti di usura fra cui il direttore della BPP di Guagnano .
Nelle ordinanze di custodia cautelare, relative all’operazione “Aequanius”, con la quale furono arrestate sette persone per fatti di usura, fra cui il direttore della BPP di Guagnano, spiccavano, fra gli indagati, due funzionari della Camera di Commercio di Lecce – Gianni Giannuzzi  responsabile delle attività finalizzate alla tutela del consumatore e della Fede Pubblica.

Gianni Giannuzzi, ha dimostrato non solo di non aver mai ricevuto alcun compenso per le sue condotte o meglio ancora non fosse a conoscenza di alcuna ricompensa eventualmente millantata alle sue spalle. Il Procuratore ha chiesto l’archiviazione al Giudice per le indagini preliminari che lo ha  prosciolto totalmente da ogni accusa.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*