Tragedia sul Gran Sasso, trovato senza vita giovane alpino di Galatone

CAMPO IMPERATORE- Il Salento piange un altro giovane militare. Stavolta non è successo all’estero, ma in Italia. Giovanni De Giorgi, 26enne di Galatone, è stato trovato senza vita sul Gran Sasso, insieme al commilitone Massimiliano Cassa, 28enne di Corato, Bari. I due sarebbero scivolati durante un’escursione. 

Giovanni era un alpino, di stanza a L’Aquila. L’allarme è scattato quando lui Cassa non hanno fatto rientro in caserma. Erano usciti sabato, alle prime luci del mattino, per una escursione sul Corno Grande, la cima più alta del massiccio del Gran Sasso.

Erano partiti da Campo Imperatore, dove è stata ritrovata la loro auto, in località Fonte Cerreto, Assergi, provincia de L’Aquila. Quando è scesa la notte e dei due giovani militari non si è avuta notizia, sono scattate le ricerche: per la ricognizione dell’area è stato impiegato un elicottero della Forestale decollato da Rieti e sono intervenuti Soccorso Alpino, Forestale, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco, fino alla tragica scoperta. I due militari giacevano senza vita ad un’altezza di circa 2.100 metri. La vetta è a 2.900 metri circa quindi, con ogni probabilità, sono scivolati sui ghiacci quando erano più in alto e sono precipitati, complice probabilmente la nebbia in quota, che potrebbe averli disorientati.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*