In nome della verità, i poliziotti vengono dotati di spy-pen

LECCE- Cortei e comportamenti anti-violenza da entrambe le parti. Si va verso l’adozione, a livello nazionale, di un nuovo regolamento operativo, che sia garanzia per tutti e che, in primis, vuole evitare il contatto fisico.
E a Lecce arriva la spy-pen. Guardate: questa non è una semplice biro, ma contiene una telecamera ed un microfono. Sarà presto data in dotazione ad almeno 200 agenti di Polizia della provincia di Lecce che fanno parte del Sap -Sindacato autonomo di polizia-. Le prime 10 sono già state distribuite. Con questa penna, i poliziotti potranno registrare e videosorvegliare i loro interventi, a tutela della verità.

Pulli approfitta per lanciare un appello alle istituzioni locali sulla situazione dei locali della Questura.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*