Edison chiama Tap per non perder il gasdotto di Otranto

OTRANTO- “Ha tutte le autorizzazioni e gli studi, tutto è pronto” cosi l’amministratore delegato di Edison, Bruno Lescoeur a proposito del Gasdotto di Otranto sino alla scorsa settimana a rischio grazie al taglio del finanziamento europeo. Ma da Milano giunge la proposta a Tap da parte della joint venture, tra Edison e la societa’ greca Depa, che spera nella realizzazione del gasdotto tra la Grecia e l’Italia. Lescoeur sottolinea che le societa sono “aperta a discutere la possibilita’ di fondere parte della pipeline e questa offerta e’ ancora sul tavolo. Sta a Tap vedere se ha senso rispondere positivamente.

Il progetto Poseidon è il gasdotto sottomarino, a meno di 10 kilometri da quello di San Foca, che potrebbe collegare la Grecia all’Italia. Fa parte del corridoio gas tra Turchia, Grecia e Italia (Itgi) e dovrebbe permettere l’importazione in Europa di gas naturale proveniente dalle aree del Mar Caspio e del Medio Oriente.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*