Lecce, Massa e Pagliaro: “No alla chiusura della Banca d’Italia”

LECCE- Sulla paventata chiusura della sede leccese di Banca d’Italia intervengono l’on. Friz Massa del Pd ed il presidente del Movimento Regione Salento, Paolo Pagliaro. Per l’esponente del PD: “L’attività di controllo deve essere la più ravvicinata possibile, in stretto rapporto con il sistema bancario e con la stessa magistratura, che in queste ore ha fatto sentire la sua autorevole voce. c’è anche un problema di sicurezza che non può essere sottovalutato e che è legato al trasporto di denaro contante.

La provincia di Lecce, continua l’on. Friz Massa, ha vissuto sulla sua pelle gli assalti sanguinari ai mezzi portavalori. E gli stessi episodi criminosi si sono più volte registrati nel nord della Puglia, anche in collegamento con gruppi camorristici. E’ davvero il caso di offrire alla criminalità organizzata tentazioni simili?

“Un’escalation giornaliera con la solita concezione che i servizi siano utili solo a Bari. La Puglia è troppo grande e tagli e accorpamenti a Lecce sono scellerati per la distanza tale da privare di fatto i cittadini di un diritto e una Regione Salento sarebbe gestibile e garantirebbe servizi migliori e pari dignità. La politica locale deve capire che è un problema strutturale. Personalmente –continua il Presidente del Movimento Regione Salento Paolo Pagliaro- sono convinto che anche questa soppressione verrà cestinata perché i giornali faranno la loro parte sul fronte dell’opinione pubblica, ma non si può stare in trincea periodicamente. Dovremmo saperci difendere dai continui tentativi di sopraffazione istituzionale e culturale e difendere il Salento da chi, di nascosto, strizza l’occhio a qualche potentato barese.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*