Lecce, il 4-3-3 si può fare anche in emergenza

LECCE- Infortuni e squalifiche decimano il Lecce. Non si fa mancare nulla la squadra giallorossa per complicarsi il cammino in campionato quando questo propone una prova che in una scala di difficoltà da 1 a 10 varrebbe 8. Il Lecce affronterà due trasferte consecutive contro Juve Stabia e Salernitana e lo farà in situazione di emergenza. Mister Lerda per quanto sin dall’inizio della stagione ha sempre lamentato assenze per diversi motivi, sta valutando cosa fare con gli elementi a disposizione. Il tecnico sembra essere intenzionato a riproporre il modulo vincente e convincente visto in casa con la Casertana in occasione dell’ultima uscita di stagione.

Il 4-3-3 sembra essere l’abito piu’ comodo per la sua squadra ma ora bisognerà valutare se chi oggi risulta disponibile ha le caratteristiche per sposare tale atteggiamento tattico. Le assenze di Papini e Salvi risultano particolarmente pesanti a centrocampo, zona nevralgica in cui potrebbero cimentarsi Mannini, Sacilotto e Filipe Gomes.

Lepore potrebbe ricoprire il ruolo di esterno basso oppure di centrocampo se dovesse arretrare Mannini che ha dimostrato di poter tranquillamente giocare in quel ruolo. In avanti Moscardelli ritrovata la vena realizzativa nelle due ultime giornate, potrebbe essere affiancato da Carrozza e Doumbià con Della Rocca che eventualmente partirebbe dalla panchina per la seconda volta consecutiva.

Nessuna bocciatura per lui ma solo la volontà di non rischiarlo per consentirgli di recuperare la condizione migliore. Lerda dunque con una formazione che potrebbe comunque garantire un buon rendimento con il problema vero legato agli assenti che pero’ si riversa sulla panchina in vista di eventuali cambi in corso d’opera. Ci sarà da sfatare poi il tabù della vittoria in trasferta.

Fin’ora la squadra giallorossa ha racimolato due pareggi e due sconfitte ma ancora nessuna vittoria. Rendimento che si contrappone invece al ruolino di marcia invidiabile che la squadra registra in casa dove non ha concesso nulla agli avversari. Nè punti nè la gioia di andare in gol. Adesso c’è da cambiare rotta fuori casa e anche se in emergenza il Lecce deve cercare di portare a casa punti importanti in due delle trasferte piu’ insidiose della stagione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*