Lecce, Lerda: “Ci vogliono più cinismo e fortuna”

LECCE- Terza partita nell’arco di otto giorni. Dalla Reggina alla Paganese passando per Torre Annunziata contro il Savoia. Dal successo contro i calabresi alla sfida con un’altra campana. Potevano essere due vittorie. Invece mercoledì sera è arrivato solo un pareggio nonostante le tante occasioni che i giallorossi hanno creato. 
Anche il Savoia ha pensato più a difendersi e a rompere le trame offensive della formazione leccese. Il tecnico Lerda, che dalla trasferta di Messina potrà tornare in panchina, si aspetta una partita sulla falsariga di Torre Annunziata

Dopo l’allenamento di rifinitura l’allenatore giallorossi ha a disposizione poche ore per sciogliere gli ultimi dubbi. Sicuramente non ci sarà Salvi, squalificato. Al suo posto giocherà il brasiliano Gomes che farà coppia con Papini. Almeno due i dubbi di Lerda: in difesa non dovrebbe giocare Abruzzese: il difensore uscito al 18′ del pt a Torre Annunziata si è sottoposto ad un esame ecografico risultato negativo, ma il suo impiego è in forte dubbio. In preallarme Carini. A centrocampo ballottaggio tra Doumbia e Carrozza con il francese che dovrebbe giocare dal primo minuto dopo aver usufruito del riposo infrasettimanale.

La Paganese ha appena vinto la prima partita stagionale, contro il Messina. Lerda la vede così. Arbitrerà la partita Fourneau della sezione di Roma 1

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*