Lecce, l’aria di casa fa bene

LECCE- Un concentrato di ripetizioni tattiche in poche ore. Da sabato a martedì, dalla Reggina alla trasferta sul campo del Savoia. Per i giallorossi è il primo tour de force della stagione considerando anche la prossima sfida casalinga contro la Paganese. Miccoli e compagni hanno già ripreso la preparazione e per la trasferta in Campania non ci saranno novità per quanto riguarda i giocatori in infermeria. Potrebbe essere disponibile Filipe Gomes, il quale sta lavorando in differenziato a causa di piccoli fastidi che lo hanno costretto a dare forfait contro la Reggina.
Il Lecce visto contro gli amaranto non è dispiaciuto sotto l’aspetto della determinazione e dell’ordine tattico. La giovane Reggina dell’ex Francesco Cozza è stata insidiosa nei primi minuti, ma il Lecce ha risposto a tono minacciando la squadra avversaria soprattutto su palla inattiva.

Lerda ha scelto il 4-4-2, come a Matera, ma al posto di Mannini c’era Carrozza e in attacco a supporto di Della Rocca ha presentato Miccoli, per la prima volta dall’inizio in questa stagione. Una mossa felice quella fatta dal tecnico giallorosso. Miccoli lo ha ripagato con un gol e una buona prestazione nel complesso. La Reggina dell’altro ex, Di Michele, applaudito dal suo vecchio pubblico, si è spenta troppo presto e in attacco alla lunga si è rivelata evanescente.

Solo in avvio di partita gli amaranto sono stati veramente pericolosi con il tentativo d testa di Masini, ma la squadra salentina è stata reatttiva con Della Rocca e via via sfiorando il vantaggio con Abruzzese fermato dalla traversa. Gli ospiti hanno una fiammata quando Di Michele mette in mezzo un pallone sul quale Masini arriva con un attimo di ritardo. Ma il Lecce è vivo e al 28′ trova la via della rete: parabola di Miccoli e colpo di testa vincente di Papini. Qualche minuto dopo il Lecce ha la possibilità di congelare il risultato, ma Doumbia è fermato in angolo.
Cozza prova a dare più vivacità all’attacco con Louzada al posto di Di Michele.

Al 4′ il Lecce raddoppia con un’azione devastante di Doumbia sulla sinistra: il cross in mezzo è lavorato di sponda da Carrozza per Miccoli, il quale mira e calcia in porta, 2-0. Primo gol in campionato per il capitano. Fino al 93′ il Lecce cerca il gol sicurezza senza trovarlo. Da registrare i cambi in casa Lecce: Mannini ha preso il posto di Carrozza e Moscardelli di Miccoli. Infine Abruzzese ha accusato un indurimento del flessore e ha lasciato il posto a Carini. Problemi di crampi per Doumbia, il quale chiude facendo solo numero al centro dell’attacco. Ora si pensa al Savoia. E serve la svolta anche in trasferta.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*