Ex Lsu in Prefettura: “L’accordo non viene rispettato”. Ancora guai per 600 famiglie

LECCE-  L’accordo firmato il 28 marzo 2014 tra Cgil, Cisl, Uil , l’azienda Dussman che con una gara al ribasso si è aggiudicata l’appalto a livello nazionale e il governo, non viene rispettato.

Il primo problema, ma non l’unico, per gli Lsu impiegati nel settore delle pulizie e della manutenzione delle scuole e che riguarda circa 600 persone in tutta la provincia è quello degli stipendi arretrati. Poi c’ è l’incertezza del futuro, perché il lavoro dipende dalle commesse e ogni scuola è libera di decidere quando e se servirsi della loro opera.

Sotto accusa ci sono 5 aziende subappaltatrici della Dussman. Non pagando gli stipendi viene meno l’intero accordo contro il quale protestano ora i lavoratori rappresentati dal sindacato indipendente

E poi c’è la denuncia di un fatto molto grave: quelli che dovrebbero semplicemente pulire le scuole hanno lavorato sui cantieri degli edifici scolastici per veri e propri lavori edilizi totalmente privi di qualsiasi norma di sicurezza.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*