Lecce, al lavoro lontano da occhi indiscreti

Ottica Salomi

LECCE- L’ultimo allenamento del Lecce viene spostato da Via del Mare che ospiterà la partita di sabato sera contro il Barletta al comunale di Squinzano. Decisione presa per non rischiare di rovinare il manto erboso dello stadio leccese che risulta allentato dalla pioggia caduta nelle ultime ore. Troppo grande il rischio di pregiudicare il lavoro svolto nelle ultime settimane per garantire in occasione della prima uscita casalinga di presentarsi con un campo mal ridotto. Decisione saggia dunque anche se il tecnico avrebbe comunque preferito effettuare le ultime prove anti Barletta al Via del Mare.

Per la gara valida per il secondo turno di stagione contro il Barletta, il tecnico giallorosso Franco Lerda tornerà ad avere a disposizione Caglioni, Abruzzese, Walter Lopez, Martinez e Bogliacino, che hanno scontato la squalifica.  Elementi che, se non tutti, almeno in parte dovrebbero tornare a vestire la maglia giallorossa dal primo minuto. L’obiettivo è soltanto quello della vittoria, lo è per tutti giocatori e tecnico sin dal triplice fischio di Aprilia che ha decretato la falsa partenza giallorossa. Voglia di riscatto e voglia di mettere nero su bianco che la squadra vista nella prima giornata non è e non sarà quella che punta a vincere il campionato. La disfatta con la Lupa Roma in sostanza deve essere considerata solo un incidente di percorso. Per fare tutto ciò bisognerà intanto vincere e semmai anche convincere.

Il Prossimo avversario, non è la squadra incontrata nell’arco dello scorso campionato. Il Barletta è partito con il piede giusto vincendo l’esordio stagionale con il Messina per 1-0 cosa questa che non si verificava da tre anni e che ha contribuito a iniettare nelle vene biancorosse grande entusiasmo.

L’ultima sfida giocata sul tappeto verde del Via del Mare risale all’ottobre del 2013. Il Lecce non riusci ad andare oltre il pareggio a reti inviolate nonostante un gran numero di occasioni da gol prodotte. Fu il primo punto della stagione, quello portato a casa, che interruppe una scia di sei sconfitte consecutive. Ma quella è altra storia che appartiene al passato. Un passato che i tifosi vogliono presto dimenticare a partire proprio dalla sfida che vedrà battere il calcio d’inizio alle 19.30.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*