Rapina violenta, pronto l’identikit dei rapinatori

LECCE- È pronto un identikit dei due malviventi che alle 19 di martedì hanno assaltato la gioielleria “Lo Scarabeo”, in via Trinchese a Lecce, la strada dello shopping, a quell’ora affollata di gente.
Hanno agito a volto scoperto fingendosi clienti chiedendo di visionare un solitario per la moglie di uno dei due, e i loro volti sono chiari: i due banditi sono stati immortalati durante l’arrivo e durante la fuga dalle telecamere di videosorveglianza dei negozi vicini.

In gioielleria infatti le telecamere ci sono, ma non sono in funzione.

Gli agenti della Squadra Mobile sono al lavoro in queste ore. Stanno ascoltando la vittima della violenta rapina , Vincenzo Cotena, 64 anni, ripetutamente colpito con il calcio della pistola e alcuni testimoni. Mettendo insieme dati e descrizioni, stanno stilando l’identikit dei due banditi che non hanno avuto scrupoli a colpire con l’arma il gioielliere che aveva provato ad immobilizzare uno dei due. Vincenzo Cotena è riuscito a dare l’allarme. Era ferito, sanguinava dalla testa. È stato necessario il trasporto in ospedale al Fazzi, dove i medici gli hanno messo alcuni punti di sutura. Guarirà, fortunatamente, in pochi giorni.

Giovani, uno con i capelli rossi, ben vestiti, uno elegantemente con camicia alla coreana, l’altro jeans e maglietta. Questa la descrizione dei due banditi fuggiti a piedi per le strade del centro cittadino, dileguatisi in brevissimo tempo. I due, secondo il racconto del titolare, avevano puntato la cassaforte e speravano che l’uomo l’aprisse. Invece il 64enne ha reagito, prendendo uno per la gola, scatenando la violenta reazione dell’amico. 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*