Caldo e afa, da oggi bollino rosso. I consigli per affrontare l’ondata di calore

LECCE- Scatta da oggi in tutta la provincia di Lecce l’allerta della Asl, per il gran caldo africano, a tutela dei soggetti fragili, dei bambini e delle persone a rischio.
L’allerta «calore» consiste in un pacchetto di provvedimenti e di procedure che vengono adottati quando in un territorio, per tre giorni consecutivi, si registrano temperature superiori o uguali a 33 gradi, associate a condizioni di umidità e di particolare disagio percepito.

Ed è il caso di Lecce che già oggi si è trovata immersa in una fornace di fuoco. In tutta la provincia la colonnina di mercurio, dalle 14 alle 15, si è fermata sui 38 – 39 gradi centigradi. Temperature che, si prevede, rimarranno alte anche nei prossimi giorni. L’allerta lanciata dalla Asl ha messo in moto i medici di medicina generale (mmg) i pediatri di libera scelta (pls), i Distretti socio-sanitari, gli ospedali e i sindaci, in collaborazione con la prefettura.

Di seguito alcuni consigli per far fronte al caldo e all’afa che in questi giorni stanno invadendo il nostro Salento:

-Uscire di casa nelle ore meno calde della giornata
-Indossare un abbigliamento leggero e comodo
-Rinfrescare l’ambiente domestico e di lavoro
– Attenzione a utilizzare i climatizzatori: sarebbe il caso di evitare di regolare la temperatura a valori troppo bassi rispetto alla temperatura esterna.
– Bere molti liquidi (almeno 2 litri d’acqua al giorno), mangiare molta frutta e verdura, non bere alcolici
– Fare pasti leggeri e prestare attenzione alla conservazione degli alimenti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*