Casa di Leandro e “Santuario della Pazienza”: adesso c’è la tutela

SAN CESARIO- La casa museo di Leandro e il suo “Santuario della Pazienza”, a San Cesario, ora sono tutelati dalla legge. L’azione di richiesta del vincolo muoveva i primi passi esattamente un anno fa. All’appello del sindaco di San Cesario, Andrea Romano, e del deputato Salvatore Capone, parlamentare Pd, l’allora ministro per i Beni culturali Massimo Bray rispose inviando gli esperti della Soprintendenza ai Beni storici e artistici e ai Beni architettonici per una ricognizione sulle opere presenti, fotografando quel che restava delle opere pittoriche e filmando l’intero giardino.
Ora, quel patrimonio così fragile dal punto di vista dei materiali impiegati e prezioso sotto il profilo artistico è arrivato ad un punto di svolta: con il decreto del 16 luglio a firma del direttore regionale ad interim del Ministero delle Attività Culturali e del turismo , dott.ssa Maria Carolina Nardella, l’opera di Leandro viene dichiarata di interesse culturale e sottoposta a tutte le disposizioni di tutela contenute nel Decreto Legislativo 42/04.

A cura della competente Soprintendenza il provvedimento adesso verrà trascritto presso l’Agenzia del Territorio – Servizio di Pubblicità Immobiliare – ed avrà efficacia anche nei confronti di ogni successivo proprietario, possessore o detentore a qualsiasi titolo. Con il risultato di impedire che vengano compiuti atti contrari alla salvaguardia e all’integrità del complesso di opere presenti nella Casa Museo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*