La foca monaca torna a Roca, segnalazione al Ministero dell’Ambiente

MELENDUGNO- Sorpresa nelle acque delle marine di Melendugno: torna la foca monaca mediterranea. È stato informato di questo anche il ministero dell’Ambiente, oltre al comando generale delle Capitanerie di porto. Un esemplare, lungo 160 centimetri, è stato avvistato due volte, il 25 giugno e 1° luglio scorsi, a Roca Vecchia e Torre dell’Orso: la prima volta ad appena due metri dalla battigia, la seconda volta a 500 metri dalla costa, nel tratto tra le Due Sorelle e Barone di Mare.

Numerosi bagnanti e operatori hanno notato la foca in acqua, allertando poi la delegazione di spiaggia di San Foca del ministero delle Infrastrutture e Trasporti.

Non è notizia da poco: la foca monaca mediterranea è una specie minacciata di estinzione, di cui sopravvivono in natura meno di 500 esemplari. L’ultimo avvistamento nel Salento risale al 2033, a sud di Otranto.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*