Scu, droga e rapine: processo per tre imputati per Remetior II

LECCE– Sono stati rinviati a giudizio dal gup Giovanni Gallo Francesco e Leandro Luggeri e Giuseppe Russo, mentre hanno chiesto di essere giudicati con il rito abbreviato tutti gli altri coinvolti nell’operazione Remetio II. Proscioglimento invece per Santo Carretto, Alberto Raffaele Luggeri e Giosuè Primiceri. Il 25 settembre sarà discusso l’abbreviato anche per Salvatore Caramuscio, considerato il capo del clan che porta il suo nome. Per tutti il reato contestato è di associazione mafiosa, in questo caso dedita alo spaccio di droga e rapine. Il 5 novembre 2013, vennero eseguiti 15 arresti, dopo le indagini condotte tra maggio 2011 e gennaio 2012. Una “criminalità di confine”, come la definì allora il procuratore capo Cataldo Motta, perché con base a Trepuzzi aveva appetiti anche nel Brindisino. Salvatore Caramuscio, detto Scaramao, era già stato arrestato nel 2009, dopo sei mesi di latitanza.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*