Lettera aperta della Ico Tito Schipa: “Così chiuderemo il 31 luglio”

LECCE- Nuovo appello dei lavoratori della Ico Tito Schipa. In una lettera aperta in vista dell’assemblea pubblica del 4 luglio, i professori d’orchestra, gli amministrativi e gli ausiliari chiedono al governo e a tutte le forze politiche regionali e locali un immediato intervento, che permetta all’ attività culturale di continuare ad operare su tutto il territorio.

La Fondazione è tra le prime dieci istituzioni concertistico orchestrali d’Italia, e si è pregiata di annoverare, tra gli altri nomi eccellenti, il Maestro Salvatore Accardo quale proprio direttore principale. Il recente riordino delle Province sancito dalla Legge Delrio da una parte e la Legge n.89 del 23 giugno 2014 dall’altra stanno mettendo in ginocchio i lavoratori.

Il presidente della Provincia di Lecce, nonché Presidente della Fondazione Ico, Dr. Antonio Gabellone ha dichiarato che, nonostante la delibera che programma l’attività concertistica sino a dicembre, chiuderà i battenti per mancanza di fondi il 31/07/2014. Qualora si verificasse questa ipotesi, l’Orchestra perderebbe il riconoscimento di istituzione, il relativo contributo del FONDO UNICO DELLO SPETTACOLO e il suo destino sarebbe definitivamente segnato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*