Prostituta 22enne rapinata in strada, arrestati due bulgari

GALATINA- Giovani prostitute ancora nel mirino di personaggi senza scrupoli dediti allo sfruttamento delle ragazze. In strada , sole, alla mercè di uomini per lo più stranieri che oltre a sfruttarle pretendono il pizzo sui guadagni. Dopo l’episodio dell’arresto del rom da parte dei carabinieri di campi, per minacce e percosse contro un gruppo di romene, altre due persone sono state fermate per aver rapinato una giovane prostituta, questa volta dagli agenti del commissariato di Galatina.

Sono accusati di rapina ai danni di una 22enne bulgara che si trovava sola in strada lungo la provinciale 362, vicino alla rotatoria per l’aeroporto.

È stata proprio la descrizione della ragazza fornita agli agenti che ha consentito il fermo di due suoi connazionali:Borislav BOGDANOV, di anni 28 in Italia senza fissa dimora, arrivato qualche ora prima nel porto di Brindisi e di Ventsislav MIHAYLOV, 33enne .

L’hanno avvicinata alle 8, 30 di sabato, di prima mattina. Le hanno intimato di consegnare tutto il denaro che aveva, e per essere più convincenti le hanno puntato un grosso coltello da cucina al petto. poi le hanno portato via i 200 euro che aveva nella borsa. Oltre che di rapina sono accusati di favoreggiamento della prostituzione: sulla Skoda con la quale erano arrivati c’erano anche due donna, tra queste la moglie di uno di loro. Erano state fatte scendere per strada in attesa dei clienti.

La ragazza ha chiamato i soccorsi e descritto l’auto e i due individui a bordo. I bulgari sono stati fermati poco dopo da una pattuglia del commissariato e portati in carcere.

miHAYLOV_20Ventsislav_202.9.1981

boGDANOV_20Borislav_2030.07.85

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*