Emporio della Solidarietà, nasce il secondo Polo

LECCE- “Un nuovo gesto di carità della nostra chiesa, un gesto di cui c’è sempre più bisogno perchè il numero dei poveri e nuovi poveri cresce a dismisura”, con queste parole l’arcivesco di Lecce Mons. Domenico D’Ambrosio ha benedetto il secondo polo dell’emporio della solidarietà della Caritas in via Adua, nella chiesa di “San Luigi Gonzaga”.

Un secondo polo, dopo quello, già operativo, nella comunità Emmanuel e che da tempo si occupa di contrastare le cosiddette “nuove povertà” (sfrattati, separati, disoccupati)…ampliando sempre di più la rete della solidarietà, offrendo ascolto, condivisione e percorsi di promozione differenziati, superando il concetto di mero assistenzialismo e puntando sulla formazione e sull’integrazione….che punterà alle necessità morali e materiali del centro storico di Lecce, e sarà gestito direttamente dalla Caritas diocesana con la collaborazione delle Caritas parrocchiali e delle confraternite dello stesso centro storico, avrà come obiettivo quello di venire incontro alle famiglie più bisognose in modo coordinato, efficiente e funzionale.

“Perchè, oggi, non si può pensare che il problema non ci tocchi, e perchè aiutare i poveri è un dono di dio, un dono – ha detto don Attilio Mesagne – che bisogna chiedere allo spirito santo. Solo così i poveri diventeranno i nostri benefattori, che ci costringeranno ad uscire dal nostro egoismo e a metterci in gioco per scoprire fino in fondo la nostra vera umanità ed attuare l’amore autentico verso il prossimo”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*