Taranto, il sindaco rimuove il suo segretario personale

TARANTO- Se l’emergenza migranti  in città si è risolta in  meno di 24 ore, rischia di avere invece qualche strascico  più lungo il caso deflagrato nello staff del sindaco. Lo storico segretario personale del  primo cittadino, infatti,   Lino Ursi, è stato rimosso  dallo stesso Stefano per  un disguido che avrebbe creato per qualche ora polemica in città.

Ursi avrebbe temporaneamente indicato di far permanere   una quarantina di migranti nella struttura dell’ex Martellotta,  in attesa della partenza  in stazione. L’amministrazione comunale aveva garantito lo sgombero dell’edificio in giornata. Il ritorno dei migranti, disposto a quanto pare  da Ursi,  ha sollevato polemiche  tra i residenti, da qui la sua rimozione.  Almeno per ora.

Non è escluso  che  Ursi, dipendente comunale e uomo di fiducia del sindaco, possa fra qualche tempo tornare a fianco del primi cittadino. 

 
Abitare Pesolino

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*