Scoperto deposito di mezzi rubati: un arresto e due in fuga

CASARANO- Seguendo le tracce satellitari di un’auto rubata in un centro commerciale di Brindisi i carabinieri di Casarano sono arrivati a scoprire un deposito di mezzi rubati. 

Era all’interno di un capannone alla periferia di Casarano. È qui che i carabinieri hanno fatto irruzione sorprendendo tre persone affaccendate proprio intorno alla Fiat 500 rubata da poco. Due sono riuscite a scappare, una invece è stata raggiunta e poi arrestata. Si tratta di Antonio Carmine Angelè, un operaio 40enne di Matino, già noto alle forze dell’ordine.

Nel deposito c’erano un furgone rubato qualche giorno fa in Alessano e uno Scooter 50, rubato lo scorso anno in Supersano, mezzi che sono stati sequestrati.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*