Tesoro: “Sono fiducioso. Lecce squadra più forte”

LECCE- Savino Tesoro, patron del Lecce, nella settimana che precede la fine della regular season e che vedrà i giallorossi in poltrona gustarsi il finale di fuoco al vertice, scoprendo di fatto il prossimo avversario dei play-off, decide di tracciare un bilancio su quanto fatto fino ad ora. Seppur rammaricato per la prestazione non all’altezza di domenica, ha piena fiducia nella squadra e principalmente in mister Lerda, che a suo dire: “non sbaglia mai due volte”. 19 vittorie e 37 punti nel girone di ritorno ( meglio di Perugia e Frosinone) sono numeri importanti, da primato in classifica.

Nel mini torneo post campionato i valori si azzerano, e le distanze imposte in classifica nel corso delle giornate verranno vanificate da un regolamento che prevede in caso di parità supplementari e calci di rigore. E’ per questo motivo che il presidente tesoro non ha alcuna preferenza tra Perugia e Frosinone.

Per Tesoro Senior il campionato di quest’anno è stato condizionato anche dalle non positive direzioni di gara, evidenziando la mediocrità della classe arbitraleDopo la mancata promozione nella passata stagione, il presidente Tesoro sa bene cosa voglia dire giocarsi tutto passando dai play off, e detta la linea guida per non ripetere l’errore commesso lo scorso anno.

Tesoro riferisce non rispondere a quanti sostengono che a fine stagione un’eventuale epilogo negativo porterebbe spingerlo a lasciare la società, sostenendo che si tratta solo di “chiacchiere da bar, senza alcun fondamento”. In compenso se le cose dovessero andare per il meglio, come tutti si augurano, e il Lecce dovesse tornare in serie B nel calcio che conta, in stile Ferilli del 2001 si lascia strappare una promessa.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*