Memoria e polemiche, il 25 aprile a Lecce

LECCE- Doveroso un affettuoso ricordo rivolto a Salvatore Sicuro, volto salentino della Liberazione, per anni presidente della sezione leccese dell’Associazione Partigiani d’Italia, morto pochi giorni fa nella sua Martano.

Le celebrazioni del 25 aprile, nella rinnovata Piazza Partigiani, a Lecce, non potevano non commemorare uno degli eroi della Resistenza. Dopo 69anni, la guerra di liberazione dell’Italia dai nazifascisti non è solo una pagina di storia. É il seme che ha generato un senso di impegno morale e civile per tutti.

Durante la cerimonia, dopo la deposizioni delle corone ai caduti, ai piedi della scheggia marmorea, si sono avvicendati gli interventi del Prefetto e dei rappresentanti istituzionali.

 

prefetto perrotta

25aprile

25aprile2

25aprile3

Da un lato la manifestazione ufficiale, dall’altro una contro-manifestazione dei gruppi antifascisti che hanno contestato:

lecce1

lecce2

Foto Stefano De Tommasi

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*