Europee, Emiliano si gioca la leadership. La bufala su Bruni e Amoruso

BARI- Emiliano fuori dai giochi con il ritiro dalla lista per le europee? No, perché qualcuno è disposto a giurare che questa volta si gioca la leadership. Un risultato al di sotto delle aspettative, infatti, potrebbe portare i suoi detrattori a chiedere la sua testa. Insomma, se fallisce il colpo, saranno chieste le dimissioni da segretario regionale.

L’operazione ridimensionamento di cuperliani, civatiani e renziani dissidenti potrebbe andare in porto, se il Pd pugliese alle europee dovesse fare flop. “Mai vista una lista così debole da quando faccio politica, con il capitano che abbandona la nave. Emiliano si è preso una grandissima responsabilità”- tuona un dirigente di lungo corso, che vuole mantenere l’anonimato. Sono in molti a sussurrare che questa volta il segretario regionale sta rischiando moltissimo.

Dopo le elezioni potrebbe arrivare la resa dei conti. Molti esponenti del Pd criticano l’assenza di nomi importanti. La lista appare debole soprattutto su Bari, dopo il ritiro del sindaco uscente, perché il Nuovo Centrodestra e Forza Italia, proprio nel capoluogo pugliese, hanno fatto scendere in campo l’artiglieria pesante, si pensi ai nomi di spicco come Fitto e al sottosegretario Cassano.

Intanto, dopo un terremoto scatenato da una notizia diffusa sulla stampa nazionale, in Forza Italia torna il sereno: nessuna fuga tra gli alfaniani dei senatori Francesco Bruni e Francesco Amoruso. Nelle scorse ore, sul web, si erano scatenati i commenti e gli insulti dei militanti: i due venivano additati come ingrati e opportunisti. Dopo poche ore, però, è arrivata la smentita ufficiale: si è trattato di una bufala.

“Le nostre storie politiche, pur se diverse, sono sempre state improntante alla coerenza e alla lealtà– spiegano i due in un comunicato congiunto – Pertanto, la notizia diffusa oggi da un quotidiano, che evidentemente vuole destabilizzare Forza Italia, è destituita di ogni fondamento di verità. La nostra dignità è offesa da questo modo squallido e ipocrita di influenzare il dibattito politico. Ribadiamo che il nostro impegno continuerà al fianco del presidente Silvio Berlusconi e di Raffaele Fitto, capolista in Puglia e nel Sud d’Italia in questa importante campagna elettorale per portare alla vittoria Forza Italia, il vero e unico motore del centrodestra italiano”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*