Il Taranto conserva il primato

TARANTO- In serie D il Taranto vince 2-1 il confronto con il Francavilla sul Sinni e conserva il primo posto in classifica con tre punti di vantaggio sul Matera che ha mantenuto inalterate le distanze dai rossoblù grazie alla vittoria contro il Marcianise. E giovedì, nel turno infrasettimanale, il Taranto riposerà e potrebbe subire l’aggancio proprio dei lucani impegnati nel derby contro il Real Metapontino.

Un successo sofferto e in rimonta per la squadra jonica. Un recupero firmato ancora da Molinari, al suo ventesimo gol stagionale. Il tecnico Papagni ha schierato Marani in porta, Rizzio, Muwana e Prosperi in difesa,Viscuso, Ciarcià, Caruso e Picascia a centrocampo, Molinari, D’Angelo e Balistreri in attacco. Il Taranto parte con il piede sull’acceleratore e dopo appena due minuti Molinari cerca la porta e non la trova per poco. 

Puntata in attacco anche degli ospiti con Gasparini: conclusione murata dal compagno di squadra Sperandeo. Al 19′ ancora Molinari: mira da rivedere. Centra lo specchio Muwana, ma il, portiere lucano blocca e dopo qualche minuto non deve intervenire sul sinistro di Molinari.

A passare in vantaggio è la squadra di Lazic: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Pioggia indirizza alle spalle di Marani per l’1-0. La formazione tarantina prova una reazione immediata: suggerimento di D’Angelo per Balistreri, il quale calcia a lato. Al 39′ il pareggio del Taranto: sulla sponda di Balistreri inserimento di D’Angelo e fallo da rigore che l’arbitro, Fiorini di Frosinone, punisce solo con il giallo. Sul dischetto si presenta Molinari che non sbaglia: 1-1. Ventesimo centro stagionale per l’argentino.

Poco prima dell’intervallo i rossoblù vicini al pareggio, ma D’Angelo è anticipato all’ultimo istante. Nel secondo tempo il Francavilla sul Sinni si smorza, ma non molla. La formazione di Papagni tiene in costante pressioni gli ospiti che si piegano solo al 37′: cross di Mignogna e stacco di testa di D’Angelo che sorprende il portiere avversario. Radoppio e tre punti in saccoccia. Allo Iacovone gli otre 8 mila spettatori fanno festa alla capolista che ne turno infrasettimanale riposerà e tornerà in campo il 27 aprile per la sfida esterna alla Marcianise.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*