Taranto, entusiasmo alle stelle per lo sprint finale

La vittoria contro il Matera ha ridato al Taranto tantissimo entusiasmo per affrontare al meglio il finale di stagione. Domenica prossima trasferta a Monopoli

papagni2

TARANTO- In casa da Taranto si respira un clima di ottimismo. Non potrebbe essere altrimenti dopo l’importante successo centrato domenica scorsa tra le mura amiche contro l’ormai ex capolista Matera. L’operazione aggancio è, dunque, riuscita e, come spesso è accaduto nelle precedenti occasioni, gli ionici non hanno deluso.

La squadra del tecnico Papagni si presentava al confronto con i lucani avendo a disposizione un solo risultato, i rossoblu erano consapevoli di essere condannati a vincere per poter sperare ancora in una promozione diretta che avrebbe il sapore di un’impresa e così è stato. Il gol di Hernan Molinari, match winner, messo a segno al quindicesimo della ripresa, ha fatto letteralmente esplodere di gioia l’intero “Erasmo Iacovone” che ospitava 8.000 spettatori.

Un vero e proprio colpo d’occhio ed un lusso per il campionato di Serie D. In fin dei conti, se il Taranto è riuscito nell’impresa di salire su quest’ultimo treno disponibile per la prima posizione in classifica, il merito è anche della piazza che ha saputo restare unita, compatta e soprattutto vicina alla squadra nel momento più delicato della stagione nonostante la squadra rossoblu avesse rimediato, solo una settimana prima, un pesante ko contro la Gelbison per 3-1.

L’ambiente l’ha dimostrato, questa città meriterebbe la promozione, ma purtroppo direttamente ci andrà soltanto la prima in graduatoria ed ora la vetta è occupata, nuovamente, dal Marcianise che nell’ultimo turno, sfruttando lo stop del Matera, ha compiuto il sorpasso andando in prima posizione a quota 54 punti.

I campani hanno spazzato via, senza mezzi termini, il Gladiator con un pesante 4-0 centrando un importante successo interno. Tra i due litiganti il terzo gode? Lo vedremo solo strada facendo. Intanto, la formazione ionica va elogiata per aver colto questa grande opportunità che permette di fatto a Balistreri e compagni di lottare e sperare fino alla fine per il primo posto. Ora, però, bisogna rimettere i piedi per terra e ritornare a lavorare. Domenica, infatti, il Taranto dovrà sostenere un altro importante esame affrontando il rivitalizzato Monopoli in un derby che si preannuncia a dir poco emozionante.

I biancoverdi, dopo il successo casalingo di domenica contro il Francavilla per 1-0, inseguono proprio i rossoblu restando staccati in quarta posizione da soli due punti, quindi, vorranno tentare un clamoroso sorpasso e mettere lo sgambetto ai propri cugini.

Domenica prossima mancheranno al tecnico Papagni Clemente, Molinari e Ciarcià, tutti squalificati