Ossigeno per l’Arsenale con la Petroliera “Solaria”

La Petroliera "Solaria" è entrata in Mar Piccolo per essere messa a secco all'interno dell'Arsenale Militare di Taranto.

taranto

TARANTO- Petroliera “Solaria”, di proprietà della Società Morfini è entrata in  Mar Piccolo per essere messa a secco all’interno dell’Arsenale Militare di Taranto. La cisterna, che ha un dislocamento di 2345 tonnellate, è lunga 74 metri e ha una capacità di trasporto di 2528 metri cubi, stazionerà nello stabilimento arsenalizio per l’effettuazione di lavori di carenamento, carpenteria, congegnatoria e motori.Gli interventi dureranno circa due settimane e saranno svolti a cura dei lavoratori dell’indotto locale, in sofferenza da anni per mancanza di commesse, e dal personale dell’Arsenale.