Il Lecce alla finestra con tre punti in tasca

Il Lecce che non scenderà in campo contro la Nocerina incassa i tre punti e attende le partite di Frosinone e Perugia. La ripresa martedì mattina a Squinzano

via-del-mare

LECCE-  Il Lecce alla finestra attende i risultati di Frosinone e Perugia concorrenti dirette nella corsa promozione. I giallorossi incassano, senza giocare, i tre punti ottenuti dalla vittoria a tavolino contro la Nocerina, esclusa dal campionato. Al termine della tredicesima giornata di ritorno i giallorossi potrebbero ritrovarsi da soli al secondo posto se il Perugia non dovesse vincere contro l’Ascoli al Del Duca.

Miccoli e compagni sperano pure in un passo falso del Frosinone che al Matusa riceverà la visita della Salernitana in corsa per un posto play off. I giallorossi potrebbero rimanere staccati di tre punti dal Frosinone oppure vedere incrementato il vantaggio da quattro a sei punti, dipenderà dal risultato.

La squadra leccese ripartirà da Grosseto, domenica 6 aprile. Dopo affronterà il Frosinone al Via del mare prima della sosta di Pasqua. Infine i giallorossi chiuderanno la stagione regolare il 27 aprile sul campo del Pisa. Tre punti già incassati altri nove da conquistare prima dei conti finali. Nessuna illusione, ma Miccoli e compagni non vogliono avere rimpianti. Per questo, cercheranno di fare bottino pieno nei restanti tre incontri. Il Lecce chiuderà la stagione in anticipo per via di un calendario che ha riservato ai salentini la sosta all’ultima giornata quando invece ci sarà lo scontro diretto tra Perugia e Frosinone.

Il turno di stop ha permesso allo staff tecnico di far lavorare la squadra in un certo modo, di curare la preparazione in vista dello sprint, di recuperare i calciatori in ritardo a causa di acciacchi vari. E’ il caso, ad esempio, di Amodio. Il centrocampista uruguaiano dovrebbe tornare disponibile per la trasferta sul campo del Grosseto. Sarà pienamente recuperato anche Gianmarco Zigoni: l’attaccante, comunque, aveva già preso parte alla trasferta sul campo del Prato giocando nella seconda parte di gara. Potrebbe essere tra i convocati anche Tommaso Bellazzini: ormai l’ex Cittadella partecipa integralmente al lavoro di gruppo.

L’infortunio è ormai alle spalle e rappresenterà un’alternativa valida per il tecnico giallorosso.  Da valutare le condizioni di Ferreira Pinto, Sales e Abruzzese, i quali hanno svolto nei giorni scorsi una preparazione differenziata dai compagni di squadra.

Sarà quasi certamente rinviato il rientro di Mariano Bogliacino: il centrocampista si è infortunato durante alla vigilia della sfida contro il Pontedera. Avrà beneficiato della settimana di sosta, ma anche di quella precedente, essendo squalificato, anche Fabrizio Miccoli. Il capitano, capocannoniere della squadra giallorossa con 13 gol, non più del girone B avendo subito il sorpasso di Daniel Ciofani, ora a quota 15, è stato sostituito da Dario Barraco. L’ex Latina è in ripresa e l’exploit di Prato, dove con una tripletta ha firmato il successo giallorosso, è un’ottima iniezione di fiducia e un segnale forte al prorpio tecnico