Torre Testa respira, completata la demolizione della villa abusiva

Violava vincoli paesaggistici sulla costa: terminata la demolizione della villa in cemento nell'area di Torre Testa, nei pressi di Acque Chiare.

ruspa

BRINDISI- E’ terminata la demolizione della villa in cemento nell’area di Torre Testa, nei pressi di Acque Chiare. L’immobile, sequestrato nel maggio scorso in quanto abusivo, è stato abbattuto poiché violava i vincoli paesaggistici sulla costa.

Il comandante della polizia municipale , Teodoro Nigro, che ha coordinato le operazioni di bonifica, ha sottolineato che “L’azione di controllo , al netto di ulteriori interventi “di rifinitura” , non di competenza della polizia municipale in quanto afferenti il paesaggio e le sue peculiarità naturalistiche autoctone , vede ancora una volta la sezione Edilizia del Comando di Brindisi , attenta e vigile verso le forme di deturpamento illegale del paesaggio costiero anche nel caso di vetusti insediamenti cementizi; importante , va sottolineato , è l’oramai consolidata collaborazione col cittadino che  segnala quanto utile all’organo di polizia locale stimolato , poi ed ancorpiù , ad interventi di verifica ; non ultimi i controlli rurali nelle principali contrade cittadine con oltre dieci fabbricati sottoposti al vaglio anche delle documentazioni dell’ufficio comunale UTG” .