Droga abbandonata dopo l’inseguimento, si stringe il cerchio sul proprietario

Continuano le indagini sul proprietario degli 11 chili di marijuana confezionati in 10 pacchi sequestrati venerdì sera dai carabinieri di Squinzano. Il proprietario dovrebbe essere un giovane leccese

cc campi

SQUINZANO- Indagini serrate e il cerchio che si stringe sul proprietario degli 11 chili di marijuana confezionati in 10 pacchi sequestrati venerdì sera dai carabinieri di Squinzano dopo un pericoloso inseguimento alla periferia del paese.
La droga era all’interno di una Smart condotta da un giovane che è riuscito a farla franca abbandonando l’auto e fuggendo nelle campagne. Gli indizi raccolti nelle ore successive e l’esame dell’auto hanno portato prima ad individuare il legittimo proprietario e poi la persona alla guida. Si tratterebbe di un giovane leccese  che quella sera avrebbe raggiunto Squinzano proprio per il grosso acquisto. I carabinieri lo avrebbero intercettato al momento dei rientro nel capoluogo.  I carabinieri stanno ora raccogliendo tutte le prove per incastrarlo.

E si cerca anche il complice dell’albanese arrestato domenica nella zona delle Cesine dopo il maxi sbarco di marijuana : 145 chili arrivati dall’Albania su un gommone.