Barraco: “Grazie Lecce per aver creduto in me”

“Sono felice per i tre gol, ma soprattuto per la vittoria del Lecce. E' stato un anno non facile, a Latina non hanno creduto in me”. Queste alcune dichiarazioni di Dario Barraco, centrocampista del Lecce

Dario Barraco

LECCE-  Da tanto, troppo tempo che Dario Barraco non sentiva il boato dei tifosi dopo un suo gol. In campionato il centrocampista romano non segnava dal 17 febbraio 2013, gol al Barletta. L’ultima volta che ha gonfiato la rete è stata durante i paly off della passata stagione quando indossava la maglia del Latina. Barraco, in quella circostanza segnò alla Nocerina e fu un gol decisivo per l’accesso alla finale.

Festeggiata la promozione in serie B con i laziali, Barraco non ha più sentito la fiducia nei suoi confronti complice anche l’arrivo di Breda al posto di Auteri, il quale era subentrato al tecnico della promozione Stefano Sanderra. Così a gennaio ha deciso di cambiare aria.

Con Lerda ha giocato titolare quattro volte subentrando in 4 occasioni. L’ex Latina sta recuperando la forma migliore e finora le sue prestazioni non avevano strappato consensi e applausi. A Prato, complice l’assenza di Miccoli, Barraco ha indossato al maglia del capitano e tutte in una partita sono arrivate tre reti, le prime in giallorosso. “La dieci è sua – afferma Barraco -, non gliela rubo”.  Non è una punta, ma con il gol ha avuto sempre un certo feeling. “Non sono una punta – aggiunge Barraco -, il gol fa piacere, ti aiuta moralmente”.

La dedica di Barraco per la sua tripletta è subito svelata. “La dedica è alle persone che mi sono state vicine”, conclude Barraco. Oggi al Comunale di Squinzano la ripresa degli allenamenti, a partire dalle 16,30.