A Prato stesso modulo per il Lecce di Lerda

I giallorossi scenderanno in campo sempre con lo stesso modulo, difesa a quattro e qualche novità in attacco.

Mister Lerda

LECCE- Il Lecce di mister Lerda si prepara per la trasferta non facile in terra Toscana con il Prato. Il tecnico sembra avere le idee chiare sulla veste tattica da adottare. E se l’assenza di Abruzzese (squalificato) non preoccupa più di tanto, quella di capitan Miccoli e dell’inforunato Bogliacino costringono Lerda a trovare nuove soluzioni in avanti. Barraco e Doumbià potrebbero essere impiegati sia da esterni che da seconde punte.

Nella lista dei convocati si rivede anche Zigoni, non in perfette condizioni e per questo potrebbe accomodarsi in panchina salvo ritornare utile nei minuti finali. Sull’asse di sinistra invece l’eventualità di vedere agire Rullo e Lopez, con l’uruguaiano più avanzato, non è da sottovalutare, un’ipotesi da prendere in considerazione solo a partita in corso. Per Lerda le assenze non contano e cita il suo allenatore Franco Scoglio.

Il Prato che tanto aveva impressionato nella gara di andata giocata al via del mare , ad oggi è a un punto dalla zona play-off . I toscani reduci da una sconfitta con la capolista Frosinone, sono la quarta difesa del campionato e in assoluto la squadra che più ha pareggiato nel girone insieme al Catanzaro, ben dodici volte. Numeri che meritano rispetto ma non impensieriscono il tecnico giallorosso che sa di poter fare la partita.

Miccoli che domenica aveva annunciato la volontà di partire comunque con la squadra resterà a casa. Fischio d’inizio alle ore 14,30 agli ordini del sig. Fabio Piscopo di Imperia diretta del match su Telerama.