Porto Cesareo, abbattuti i cancelli abusivi. Il Sindaco: “E’ solo l’inizio”

Porto Cesareo dichiara guerra all'abusivismo: dopo la rimozione dei cancelli "privati" che bloccavano l'accesso al mare, il sindaco assicura: "E' solo l'inizio"

porto cesareo

PORTO CESAREO- “Siamo una delle città più “abusive” d’Italia, ma adesso basta”. Insieme alle forze dell’ordine, il sindaco di Porto Cesareo Salvatore Albano dichiara guerra all’illegalità che da anni “mangia” uno dei luoghi più belli del Salento e d’Italia.
La rimozione dei cancelli installati privatamente ed abusivamente impedendo l’accesso al mare è solo l’inizio di un lungo percorso verso la tutela dell’ambiente e dei diritti di tutti.

La vecchia ordinanza che imponeva la rimozione di cancelli e paletti non aveva mai avuto seguito. Ora la nuova determina del Comune e l’impegno dei carabinieri hanno messo la parola fine ad uno scempio durato più di 10 anni e che inibiva, illegalmente, l’accesso al mare anche ai mezzi di soccorso ed alle persone sulla sedia a rotelle. Un segno di inciviltà che non deve più essere tollerato.