Lecce, test di continuità senza Miccoli

Senza Miccoli il Lecce ha perso solo a Perugia, il giorno dell'esordio di Lerda sulla panchina giallorossa. I giallorossi pronti a calare il poker prima dei risultati finali. Domani mattina la rifinitura al Via del mare

lecce calcio

LECCE- A Prato senza Miccoli e Abruzzese (squalificati), ma rientrano dopo il turno di stop deciso dal giudice sportivo sia Lopez sia Vinetot. Novità anche per l’attacco. Il tecnico giallorosso Lerda ritrova Doumbia, assente dalla sfida interna contro la Paganese. E forse anche Zigoni. L’attaccante sembra convincere. L’infortunio al quinto dito del piede sinistro rimediato accusato dopo la sfida di Gubbio è ormai un ricordo. Zigoni può essere arruolato per la trasferta in Toscana.

Nel corso di questa settimana è aumentato anche il lavoro di Bellazzini insieme ai compagni di squadra: non è escluso che l’ex Cittadella possa essere tra i convocati per cominciare a respirare nuovamente il clima del ritiro e del pre partita. Come avvenuto per Gabriel Sacilotto, sicuro di essere tra i partenti per la terzultima trasferta della stagione regolare. Si tratta, tuttavia, di calciatori con un minutaggio abbastanza limitato. Risorse da poter utilizzare a partita in corso. Per questo Lerda ha lavorato, nel corso della settimana, su un undici base che ha visto solo Doumbia tra i possibili titolari. La squadra giallorossa toccherà le corde del 4-4-2 e del 4-2-3-1.

In porta dovrebbe essere confermato Caglioni; in difesa Sales, Martinez e Lopez sicuri di una maglia; se ne contendono una, invece, Vinetot e Diniz con il primo che sembra in leggero vantaggio. La mediana davanti alla difesa sarà composta da Papini e Salvi protetti esternamente da Ferreira Pinto e Doumbia. Barraco e Beretta saranno le bocche di fuoco più avanzate della formazione salentina.

Esclusa la giornataccia di Viareggio, le due sfide casalinghe contro Ascoli e Pontedera sono state decise dai colpi di Fabrizio Miccoli. Con la tripletta al Pontedera Miccoli ha toccato quota tredici occupando anche la poltrona più alta del girone B di Prima Divisione nella speciale classifica dei cannonieri. I numeri dicono che Lerda non deve preoccuparsi dell’assenza del suo capitano e bomber principe. Senza l’attaccante di San Donato di Lecce la squadra giallorossa è rimasta a mani vuote solo nella trasferta di Perugia dove la squadra appena rilevata da Lerda subì la quinta sconfitta consecutiva stagionale. In attesa del miglior Barraco Lerda spera di poter contare sulla velocità e l’imprevedibilità di Doumbia per mantenere almeno le stesse distanze da Perugia e Frosinone.

La rifinitura è stata programmata al Via del mare per sabato mattina. A seguire la partenza per Prato