Armi “ereditate”, i carabinieri denunciano 10 persone

I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli hanno denunciato 10 persone per omessa denuncia di armi e munizioni ed illecita detenzione di armi comuni da sparo.

ARMI

GALLIPOLI- A caccia di armi “ereditate”. I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Gallipoli hanno denunciato 10 persone per omessa denuncia di armi e munizioni ed illecita detenzione di armi comuni da sparo. I militari, nel corso dei servizi, hanno sequestrato 20 fucili, una pistola ed oltre 200 munizioni di varia tipologia.

Il servizio era proprio mirato a rinvenire e sequestrare tutte quelle armi, già lecitamente detenute da proprietari deceduti, e che poi gli eredi non hanno consegnato e denunciato alle forze dell’ordine. Spesso le armi in questione vengono dimenticate e poi finiscono nelle mani sbagliate della criminalità.

Per evitare di incappare in spiacevoli “disavventure” giudiziarie, in caso di rinvenimento di armi o munizioni o di decesso di propri familiari che si sapeva le detenessero, è sempre opportuno recarsi presso il Comando territorialmente competente per avviare le previste procedure di legge e consultare il sito www.carabinieri.it alla Sezione “consigli” dove sono riportate tutte le informazioni di interesse.