Triplice omicidio: coppia e bimbo di 4 anni freddati a colpi di pistola

Sono stati freddati a colpi di pistola un 43enne insieme con una donna di 32 anni, vedova di Domenico Petruzzelli, ucciso nel 2011. Ammazzato anche il piccolo della 32enne: un bimbo di appena 4 anni. Salvi altri due bambini. Per ora resta un mistero su movente e mandante. Indagano i carabinieri

omicideo taranto

TARANTO- Una coppia ed un bambino di 4 anni appena, sono le vittime di un triplice omicidio consumato in serata nella provincia di Taranto. La terribile esecuzione è avvenuta intorno alle 21:30 sulla statale 106, allo svincolo per Palagiano-Chiatona. Stando alle prime informazioni i tre si trovavano in auto, quando sono stati affiancati da un altro veicolo di colore scuro e freddati a colpi di pistola.

Nell’auto, sui sedili posteriori, c’erano anche altri due bambini, trasportati in ospedale e fortunatamente fuori pericolo. Il bilancio dunque è di tre vittime: Cosimo Orlandi di 43 anni ed una donna, vedova di Domenico Petruzzelli, ammazzato anche lui, nel maggio del 2011, assieme a Domenico Attorre, freddati durante un regolamento di conti.

I due cadaveri furono trovati dopo un mese circa, seppelliti nelle campagne di Massafra, alle  spalle dello stabilimento della Dreher. Aveva 33 anni e si chiamava chiama Clara la vedova Petruzzelli e, all’epoca dell’omicidio del marito, era incinta proprio del piccolo di 4 anni, ammazzato questa sera.

Sul posto sono piombati carabinieri e 118. una scena terrificante quella che si è presentata agli occhi degli operanti . Per i tre, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Le ferite riportate sono state mortali. Le ambulanze non sono  servite ad altro se non a trasportare i corpi in obitorio. Con tutta probabilità il magistrato disporrà l’autopsia sui tre cadaveri.

Un crimine eseguito con totale freddezza, senza pietà e, sul quale, almeno per ora, rimane una fitta coltre di mistero: è giallo innanzitutto sul movente; poi sulle mani che hanno premuto il grilletto e, ancora, sull’eventuale mandante dell’atroce delitto. Saranno le indagini ad assemblare ogni tassello del tragico fatto di sangue, fino a ricostruire la verità.

Da chiarire anche se il triplice omicidio di oggi, sia in qualche modo collegato con il duplice omicidio Attorre-Petruzzelli del 2011. Una cosa è certa per ora: 3 persone, di cui un bimbo piccolo, sono stati crivellati di colpi e ammazzati.