Iacp, da oggi si sospende l’acqua. Su Radio Regione Salento: “La Regione intervenga e paghi le morosità”

Durante il Talk del direttore Vernaleone ,su Radio Regione Salento e Telesalento, forte e corale è stata la richiesta a Vendola perché intervenga immediatamente in merito all'erogazione dell'acqua corrente ai danni dei condomini Iacp

Radio_20Regione_20Salento

LECCE- Si è ritornato a parlare dell’annunciata sospensione, a partire da oggi, dell’erogazione dell’acqua corrente ad opera dell’Acquedotto Pugliese per interi condomìni IACP a causa della morosità di alcuni condomini, ieri nel consueto Talk condotto dal Direttore Cesare Vernaleone, in diretta su Radio Regione Salento F.M. 101,5 e Telesalento Canale 73 del digitale terrestre.

Il Consigliere Regionale di Forza Italia Saverio Congedo, il Direttore della Caritas Don Attilio Mesagne ed il Dirigente del Movimento Regione Salento Tommaso Prima hanno posto l’attenzione sul grave problema sociale e sull’emergenza igienico sanitaria che sarà determinata con l’impossibilità per interi nuclei familiari di avere un bene primario come l’acqua per l’igiene ed i servizi.

Incalzati dalle domande del direttore Vernaleone gli ospiti della trasmissione hanno sottolineato come a subire la sospensione di acqua e tra poco anche elettricità saranno anche quelle famiglie che hanno regolarmente pagato le bollette mensili, in quanto le utenze condominiali sono uniche e quindi per la morosità di alcuni dovranno subire questo problema anche i condomini in regola.

E’ sembrata insufficiente molto formale e burocratica la risposta dell’Avv. Sandra Zappatore, Dirigente dell’Istituto Autonomo Case Popolari della Provincia di Lecce che ha citato i contributi del fondo di solidarietà che una commissione sta assegnando alle famiglie in difficoltà e ai morosi incolpevoli, ma che non risolve assolutamente questa emergenza che già dal 18 marzo dovrebbe produrre gli effetti devastanti di lasciare tante famiglie senza acqua.

Forte e corale è stata la richiesta al Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola perché intervenga immediatamente presso l’amministrazione dell’Acquedotto (di cui la Regione Puglia è unica proprietaria) perché sospenda tale pur legittima decisione o presso lo IACP di Lecce affinché intervenga con una anticipazione per pagare le morosità all’Acquedotto Pugliese o almeno un acconto che possa far rinviare i minacciati distacchi.