Tragedia in casa di riposo, morto suicida ex maresciallo

Si è sparato con la sua pistola, detenuta legalmente. E' morto così un maresciallo dell'esercito in pensione di 78 anni. La tragedia si è consumata presso la casa di riposo per anziani “Santa Croce" di Novoli

sparo

NOVOLI- Un maresciallo dell’esercito in pensione di 78 anni si è sparato in tarda mattinata con la sua pistola, detenuta legalmente. L’uomo era probabilmente vittima di una depressione e, dopo aver fatto visita a sua moglie in una casa di riposo di Novoli, ha deciso di farla finita. La tragedia si è consumata, presso la casa di riposo per anziani “Santa Croce” di Novoli, al civico 8 di via Santo Stefano.

Antonio Vallone, 78enne, ex maresciallo dell’Esercito italiano in pensione, originario e residente a Lecce, si è sparato un colpo che non gli ha lasciato scampo.

L’uomo, durante gli ultimi mesi, era un assiduo frequentatore della casa di riposo dove, peraltro, si fermava a volte a dormire per più di una notte, con l’intenzione di restare accanto alla compagna. E’ arrivato un momento, però, in cui non potendo più reggere tutto quel dolore, la separazione fisica dalla coniuge, ha deciso di togliersi la vita con un gesto drammatico. Quando sono giunti i soccorsi del 118 non c’era più nulla da fare: l’uomo sarebbe morto sul colpo.