Taranto, Papagni recupera gli infortunati e punta alla vetta

Solo due squalificati e per il resto tutti disponibili. Il Taranto vede la possibilità di centrare la vetta della classifica. Sulla carta il Gladiator non è avversario proibitivo.

papagni2

TARANTO- Lavoro a porte chiuse per il Taranto di mister Papagni che dopo la vittoria nel derby con il Grottaglie prepara l’assalto al Gladiator. Il tecnico dovrà rinunciare a Migoni fermato dal giudice sportivo per un turno e anche a Prosperi che deve scontare il secondo dei due turni di squalifica. In diffida invece sono finiti Balistreri e Caruso, entrambi con tre gialli sulle spalle e con la minaccia della squalifica alla prossima ammonizione.

Squalifiche a parte, però Papagni  non lamenta defezioni sotto il profilo della condizione atletica dei suoi ragazzi che sono tutti disponibili. Riccio, Vivacqua e Carloto hanno recuperato dai rispettivi infortuni. Tutto questo naturalmente pone il tecnico nelle condizioni di avere l’imbarazzo della scelta guardando al prossimo match che sulla carta appare segnato e con il Taranto che mette nel mirino nuovamente il primo posto.

Sul fronte societario intanto il clima resta caldo. Si continua  a parlare delle risorse economiche necessarie a garantire la fine della stagione ma anche della possibilità concreta dell’ingresso di nuovi soci che porterebbero nuova linfa alle casse societarie. Il nome di Domenico Cerruti imprenditore campano nel settore dell’eolico, sembra essere piu’ di una semplice voce di corridoio.