Si è spenta l’anziana sordomuta segregata in casa

Addio a Antonietta Ginniani, l'anziana sordomuta protagonista di una triste vicenda di maltrattamenti scoperta dagli agenti

anziana

LECCE- Si è spenta in queste ore nella casa di riposo dove si trovava Antonietta Ginniani, la donna sordomuta di 84 anni protagonista la scorsa estate di una triste vicenda di maltrattamenti scoperta dagli agenti delle volanti di Lecce.
La donna, dopo la segnalazione di alcuni vicini, il 7 agosto scorso era stata trovata in un forte stato di indigenza all’interno di un appartamento di via fermi. La vecchietta, seduta sul water era in uno stato confusionale. Intorno a lei sporcizia e degrado.

Gli aguzzini della donna le due persone che in virtù di non si ancora quale andato si sarebbero dovute occupare di lei e che invece l’avevano tenuta segregata per anni, madre e figlio: lei di nazionalità indiana, lui 43enne leccese, erano stati denunciati.

Dopo il ricovero nell’ospedale di Galatina la donna era stata portata in una casa protetta per anziani dove oggi, dopo una vita di sofferenze, è morta.