Rifiuti speciali in discarica abusiva: scatta il sequestro

Carrozziere di Fragagnano nei guai: ha adibito un'area di oltre 2mila metri a discarica abusiva, sequestrata dalla finanza.

discarica rifiuti

FRAGAGNANO- Autovetture rottamate, pneumatici fuori uso, parti di carrozzeria di veicoli e materiali ferrosi in genere. C’era davvero ogni tipo di rifiuto speciale, abbandonato a cielo aperto, nella discarica abusiva sequestrata a Franganano dagli uomini della guardia di finanza della tenenza di Manduria, coordinati dal tenente Daniele Meschini. Un’area di oltre duemila metri quadri, utilizzata per ammassare, senza alcun rispetto della normativa sull’ ambiente , i rifiuti .

Si tratta di un’area gestita dal titolate di una carrozzeria e si estende proprio in prossimità dell’attività dell uomo, attività ben avviata. Il fatto però che il carrozziere abbandonasse indebitamente parti di auto che avanzavano dai suoi lavori, ha fatto scattare la denuncia all’autorità giudiziaria per violazioni a Testo Unico in materia ambientale.  Questo è solo ‘ ultimo di una lunga serie di sequestri di  discariche abusive.

 “L’operazione – spiegano gli uomini della Tenenza di Manduria – si pone infatti in un contesto piu’ ampio di controllo economico del territorio finalizzato all’individuazione ed alla denunzia di soggetti che utilizzano o adibiscono illegalmente siti per sversare rifiuti speciali in assenza delle prescritte autorizzazioni amministrative, con particolare riguardo a quelle relative allo smaltimento dei rifiuti in apposite aree di stoccaggio”.