“In nome di Papa Francesco” cercano di venderti l’orologio

Più che una truffa, un curioso tentativo di vendita porta a porta con statuetta benedetta in mano. Pensionati presi di mira da ignoti venditori di orologi "in nome di Papa Francesco".

papa

BRINDISI- In nome e per conto di Papa Francesco, con tanto di statuina con l’effige del Santo Padre in mano, si presentato alla porta degli anziani cercando, in virtù di una fantomatica selezione tra quei pensionati che non hanno ancora potuto assistere all’angelus, di venderti un orologio simil Rolex da 50 euro. Che sia una truffa vera e propria, è tutto da dimostrare. Che, invece, siano diversi gli anziani della provincia di Brindisi finiti nella banca dati di questi misteriosi venditori in suv e giacca e cravatta è, invece, un dato di fatto.

L’uomo, “ben vestito e pettinato, molto affabile” si è presentato, la scorsa, alla porta di una coppia di pensionati della Città degli Imperiali. Ed è qui che è partita l’incredibile offerta.

“Signora – si è sentita raccontare un’anziana della provincia – lei è davvero fortunata perchè, trai pensionati che non hanno ancora potuto incontrare papa Francesco, lei è stata selezionata per ricevere in dono questa statuina del santo padre e partecipare anche ad un concorso che le permetterà di visitare il Vaticano”.

Capita, immaginiamo, che qualcuno ceda alla tentazione di essere benedetta dal vicario di Dio in persona. Non è, però, il caso della nostra fonte che, un po’ dubbiosa, ha sì fatto accomodare l’affascinante “piazzista” dentro casa, ma ha anche allertato il marito. Magari altrettanto fedele alla parola di Dio. Meno a quella di chi, alla prova dei fatti, si è rivelato essere un venditore ambulante.

E sì, perché per ricevere la statua in dona e anche la possibilità di vincere il viaggio in quel di Roma, occorreva prima acquistare un orologio, modello Rolex, ma molto meno costoso. Solo 48 euro. Una vera offerta che, però, non è piaciuta alla coppia di anziani.

“Mi spiace – hanno risposto i coniugi – ma non ci interessa. è crisi anche per noi”.

E dopo qualche ulteriore tentativo andato a vuoto, ecco che il venditore si è congedato. Con tanto di insulti.
“Siete dei pezzenti” avrebbe farfugliato prima di salire sul suo Suv e, in nome di Papa Bergoglio, cercare affari migliori e pensionati più ricchi.

Per ora, presso la caserma dei carabinieri nessuna denuncia. E non è neanche così facile ipotizzare una tentata truffa. In fondo, potrebbe essersi trattata solo di una semplice e originale vendita porta a porta. Se proprio vi servisse un orologio …