Arlotta, Camera di Commercio: “Uno scalo lasciato ai margini”

La Camera di Commercio: "Gli aeroporti sono strutture polifunzionali. Effettuano trasporto passeggeri di linea, cargo, charter, voli privati. Questa regola, però, non vale per Taranto/Grottaglie"

Aeroporto 'Arlotta-Grottaglie'

GROTTAGLIE- Perchè viene sempre frenato lo sviluppo dell’areoporto di Taranto-Grottaglie? Se lo chiede il presidente della Camera di commercio di Taranto, Luigi Sportelli: “La funzione degli aeroporti – spiega in una nota  Sportelli – è quella di far volare passeggeri e merci , ancor di più in un territorio con un forte deficit di collegamenti che penalizza cittadini e imprese e che da troppi anni costituisce un freno a qualsiasi ipotesi di sviluppo.Gli aeroporti sono strutture polifunzionali. Effettuano trasporto passeggeri di linea, cargo, charter, voli privati. Questa regola, però, non vale per Taranto/Grottaglie – accusa il presidente della Camera di commercio – le vere esigenze di sviluppo e di crescita non vengono considerate e paradossalmente le iniziative non sono concertate e condivise  con gli stakeholder locali. L’esempio più recente è costituito dai progetti del settore aerospazio presentati nella sede di Roma dell’Enac. Progetto che ci sembra l’ennesimo specchietto per le allodole”.

“La Camera di commercio di Taranto, socio di minoranza di AdP, ha chiesto la documentazione ufficiale su queste iniziative. Ma le istanze, finora, sono state ignorate. E così, a differenza degli altri scali pugliesi, l’aeroporto di Taranto viene lasciato ai margini e in perenne e inutile attesa. “