Servizio rifiuti, per il centrodestra: “Tutta colpa di Consales”

Dopo il nuovo annullamento della gara per l'affidamento del servizio di raccolta rifiuti, l'opposizione di centrodestra in consiglio comunale attacca Consales: "amministrazione in difficoltà per colpa del sindaco"

consales

BRINDISI- “Sull’affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani il Comune di Brindisi è in difficoltà a causa delle continue scelte fatte dall’Amministrazione che ora dovrà decidere a chi far proseguire l’attività per evitare che si entri in emergenza igienica in città”. A scriverlo i capigruppo di opposizione di centrodestra in consiglio Comunale che, dopo l’annullamento della nuova gara per l’affidamento del servizio in linea con quanto sentenziato dal Tar, attaccano l’amministrazione adriatica.

“Nei due anni trascorsi il Sindaco Consales – scrivono i capigruppo di Forza Italia, Puglia Prima di Tutto, Brindisi Avanti Veloce, Fli e Movimento Regione Salento – non ha risparmiato lezioni di legalità sugli affidamenti a chiunque ed ora siamo davvero curiosi di sapere come concluderà questa vicenda ossia se, con ordinanza propria, affiderà alla uscente Monteco, oppure alla unica partecipante al bando con procedura negoziata Aimeri, oppure ancora se affiderà ad una terza azienda.

Tutto ciò – prosegue la nota delle opposizione di centordestra – configura una permanenza dello stato di emergenza che si sarebbe potuto certamente evitare con una adeguata programmazione in capo all’ARO di cui il presidente e’ il Sindaco di Brindisi. Programmazione che a tutt’oggi nonostante il lungo lasso di tempo trascorso – conclude la nota – è totalmente sconosciuta”.