Uccise pugile 19enne in strada, condannato a 30anni

Accusato di aver ucciso Alessio Marinelli, il pugile 19enne di Grottaglie, il gup lo condanna a 30 anni di reclusione

tribunale

GROTTAGLIE- Il gup di Taranto ha condannato a 30 anni di reclusione, con rito abbreviato, Vincenzo Venza, 37 anni. L’uomo è accusato dell’omicidio di Alessio Marinelli, il pugile 19enne di Grottaglie.

I fatti risalgono al 18  novembre 2012.  Secondo la ricostruzione degli investigatori, “qualche ora prima dell’omicidio tre giovani, tra i quali Marinelli, spararono colpi di pistola contro l’auto di Venza. Dopo, quest’ultimo, incontrò il giovane pugile in  piazza Principe di Piemonte, dove lo avrebbe sparato e ucciso”.