Nuovi appelli per l’acceleratore lineare di ultima generazione che manca in Puglia

LECCE- “L’alto tasso di patologie tumorali in Puglia non va né dimenticato né sottaciuto e obbliga la Sanità pugliese a farsi carico di un danno che oggi pagano tutti i cittadini”. Si unisce anche la voce di Salvatore Capone, parlamentare pd, componente Commissione Salute e Affari sociali della Camera, agli appelli lanciati in questi giorni perché la Sanità della Puglia possa dotarsi di un acceleratore lineare di ultima generazione, sconfiggendo i viaggi della speranza e soprattutto arricchendosi di una strumentazione preziosissima nella lotta alle patologie tumorali, anche quelle inoperabili.

Nella lettera inviata stamane al Presidente della Regione Nichi Vendola, all’Assessore al Welfare e Sanità Elena Gentile, al Direttore generale Asl Valdo Mellone, il parlamentare democrat  chiede che si proceda all’acquisto di un macchinario di altissimo livello tecnologico, TrueBeam, Versa HD o altro marchio con eguali caratteristiche, acceleratore lineare di ultima generazione in grado, stando alle lettere e alla divulgazione scientifica, di sostituire l’intervento chirurgico e intervenire con metodo radioterapico e con precisione assoluta su numerose forme di patologie tumorali, soprattutto quelle inoperabili”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*